Chinese (Simplified)EnglishFrenchGermanItalianRussianSpanish

Il nostro blog

  • 21/10/2022

Qual è il costo di intestazione di una casa?

Il trasferimento della proprietà di un immobile, da un soggetto a un altro, prevede una serie di spese, sia che la proprietà venga trasferita tramite vendita sia tramite donazione.

I pagamenti da affrontare sono principalmente due: l’onorario del notaio che gestisce la pratica per conto del soggetto e le tasse da versare allo Stato (di questo si occupa direttamente il notaio).

Se, per il ricevente, la proprietà ceduta costituisce la sua prima casa, quest’ultimo potrà godere delle relative agevolazioni fiscali.

Come funziona il passaggio di proprietà per vendita

Vediamo ora tutti i singoli casi che possono verificarsi, iniziando dalla vendita per poi arrivare alla donazione.

Vendita dell’immobile da parte di un privato

Se il cambio di proprietà avviene attraverso una vendita tra privati, le imposte da versare al fisco in caso di prima casa sono:

  • imposta di registro pari al 2% del valore catastale dell’immobile;
  • imposta ipotecaria di 50 euro;
  • imposta catastale di 50 euro.

In caso di immobile non adibito a prima casa:

  • imposta di registro pari al 9% del valore catastale dell’immobile;
  • imposta ipotecaria del 2% del valore dell’immobile;
  • imposta catastale dell’1% del valore dell’immobile.

Vendita dell’immobile da parte di un’impresa

Se chi vende l’immobile è un’impresa le imposte da pagare sono:

  • Iva al 4% del prezzo di vendita dell’immobile;
  • imposta di registro di 200 euro;
  • imposta ipotecaria di 200 euro;
  • imposta catastale di 200 euro.

Bisogna evidenziare che, in genere, la vendita di una casa da parte di un’impresa è esente da Iva. In tal caso, le imposte da pagare sono identiche a quelle da versare se il venditore è un soggetto privato.

Tuttavia, la stessa impresa può scegliere di assoggettare il trasferimento del bene all’Iva, indicandolo nell’atto di vendita.

Passaggio di proprietà per donazione

Anche in caso di donazione è necessario pagare delle imposte, queste sono:

  • imposta sulle donazioni: al 4% se il passaggio di proprietà avviene fra coniugi o tra ascendenti e discendenti e se il valore del bene è maggiore di un milione di euro;
  • al 6%, se il passaggio di proprietà avviene fra fratelli e sorelle e se il valore del bene supera i 100.000 euro;
  • imposta ipotecaria di 200 euro.
  • imposta catastale di 200 euro.

 

Fonte: Immobiliare.it